LibreOffice 6.4 entra in fase beta

L’imminente rilascio della suite per l’ufficio LibreOffice 6.4 è alle porte. Infatti, la seguente release è in fase di sviluppo da alcuni mesi, ma attualmente è entrata in fase beta testing, questo significa che le build disponibili sono molto più affidabili e pronte per i primi utenti che vogliono provare tutte le nuove funzionalità e miglioramenti annunciati in questi mesi, tra cui possiamo menzionare il generatore QR code e una migliore interoperabilità con Microsoft Office. Tra gli altri aggiornamenti degni di nota, troviamo in:

  • Writer: una nuova opzione per contrassegnare i commenti come risolti, insieme allo spostamento e all’eliminazione più veloce di righe e colonne nelle tabelle;

  • Calc: una migliore selezione di celle che contengono collegamenti ipertestuali e la possibilità di esportare fogli Calc in PDF, nonché una migliore scalabilità del calcolo in gruppi di formule su CPU multi-core;

  • Impress: riceverà nuove voci di menu di scelta rapida, come “Rimuovi collegamento ipertestuale” e “Consolida testo”, la possibilità di attivare o disattivare l’invio di rapporti sugli arresti anomali a The Document Foundation, la possibilità di impostare l’ancoraggio oggetti da sovrapporre, cambio lingua più rapido tramite il nuovo menu a discesa nella barra di stato.

Se vuoi scaricare LibreOffice 6.4 per incominciare con i primi test, il download lo si può eseguire gratuitamente tramite il seguente link per tutti i sistemi GNU/Linux, macOS e Windows. Due piccole precisazioni riguardano, il fatto che i binari sono disponibili solo per le architetture a 64 bit, ad eccezione di Windows in cui è presente anche una build a 32 bit e la seconda puntualizzazione è che occorre tenere presente che si tratta di una versione in fase beta, quindi non adatta all’uso quotidiano. Tuttavia, la versione finale di LibreOffice 6.4 dovrebbe uscire alla fine di Gennaio 2020.

Espero que esta publicación te haya gustado. Si tienes alguna duda, consulta o quieras complementar este post, no dudes en escribir en la zona de comentarios. También puedes visitar Facebook, Twitter, Google+, Linkedin, Telegram y WhatsApp donde encontrarás información complementaria a este blog. COMPARTE EN!
Leggi anche:  Il meglio di Ubuntulandia, la top ten dei post più visti nel mese di Dicembre 2015.
stampa la pagina
Precedente Nvidia ha rilasciato un nuovo set di driver grafici proprietari per i sistemi operativi GNU/Linux. Successivo Versioni di Ubuntu ancora con supporte ufficiale.

Lascia un commento