Ubuntu 18.04 Bionic Beaver sta arrivando, ecco tutte le novità.

La roadmap completa quando mancano ormai pochi giorni per il rilascio della versione definitiva, principali novità e upgrade dalle versioni precedenti.
30th November: Feature Definition Freeze
4th January: Alpha 1 release
1st February: Alpha 2 release
1st March: Feature Freeze
8th March: First beta release
5th April: Final beta release
19th April: Final Freeze
26th April: Stable Ubuntu 18.04 LTS release

ubuntu-18-04-default-wallpaper-1080x608

Wallpaper di default in Ubuntu 18.04 “Bionic Breaver”

Ubuntu 18.04 “Bionic Beaver”: novità in arrivo.
GNOME 3.28

Probabilmente già sai che Unity non è più l’ambiente desktop predefinito per Ubuntu. Una versione GNOME personalizzata è stata introdotta in Ubuntu 17.10.
Ubuntu 18.04 manterrà la stessa tendenza e presenterà l’ultimo GNOME (vale a dire, versione 3.28) al momento del rilascio.

Aumento della velocità di avvio.

Canonical ha promesso una migliore velocità di avvio in Ubuntu 18.04. Utilizzando le funzionalità di Systemd, i colli di bottiglia saranno identificati e affrontati per avviare Bionic il più rapidamente possibile.

Una nuova opzione di installazione minima.

Vedrai una nuova opzione ‘installazione minima’ quando esegui una nuova installazione di Ubuntu 18.04. Questa installazione minima non è altro che la normale installazione di Ubuntu senza la maggior parte del software normale. Avrai solo un browser web e una manciata di utility.

Le persone a cui piace che il loro sistema operativo sia libero da bloatware e preferiscano installare applicazioni di loro scelta potrebbero gradire e utilizzare questa opzione.

Nuove applicazioni predefinite.

L’anno scorso, Ubuntu ha condotto un sondaggio e ha chiesto ai suoi utenti cosa vorrebbero avere come applicazioni predefinite in Ubuntu 18.04.
I risultati sono stati dichiarati poche settimane dopo con oltre 15.000 risposte:
Browser Mozilla Firefox
Video Player VLC
Codice IDE Visual Studio
Editor video Kdenlive
Screen Recorder Open Broadcaster Software (OBS)
Email client Thunderbird
Editor di testi gedit
Office Suite LibreOffice
Lettore musicale VLC
Photo Viewer Shotwell
Terminale GNOME terminale
PDF Reader Evince
Photo Editor Gimp
IRC / IM Pidgin
Calendario GNOME
Come puoi vedere, gli utenti sono soddisfatti della maggior parte delle applicazioni predefinite, ma ci sono anche alcuni nuovi suggerimenti.
Sono sicuro che Canonical non andrà con i migliori risultati in ogni categoria. Voglio dire che VLC è un ottimo riproduttore video, ma non lo preferisco come lettore musicale.

Leggi anche:  Ubuntu 18.04 LTS “Bionic Beaver” e derivate ufficiali disponibili per il download.
L’uso di PPA è leggermente più semplice ora.

Per quanto mi ricordo, l’installazione di applicazioni tramite PPA implica tre linee di comandi.
Innanzitutto per aggiungere il nuovo repository, in secondo luogo per aggiornare il sistema in modo che sappia del nuovo repository e del terzo per installare l’applicazione.
Ubuntu 18.04 sta rimuovendo la ridondanza.  Ora se si aggiunge un nuovo repository con il comando add-apt-repository, verrà eseguito automaticamente il comando apt-get update. Non è necessario per voi eseguire questo comando manualmente. Risparmia un po ‘di tempo, vero?
Per esempio:
Prima:

sudo add-apt-repository ppa:ppa-url

sudo apt update

sudo apt install app

Adesso:

sudo add-apt-repository ppa:ppa-url

sudo apt install app

Linux Kernel 4.15

All’inizio di Ubuntu 18.04 era previsto Linux Kernel 4.14 LTS. Ma ultimamente, il team Kernel condivide quello che convergerà su Kernel 4.15 per la versione LTS di Bionic Beaver 18.04.

Xorg diventa nuovamente il server di visualizzazione predefinito.

Ubuntu 17.10 è passato al più recente Wayland come server di visualizzazione predefinito.
Abbastanza naturalmente, è diventato un grosso problema in quanto un numero considerevole di applicazioni non funzionerebbe su Wayland. Questo costrinse le persone a tornare a Xorg da Wayland.
Sembra che Ubuntu abbia imparato la lezione e sta tornando a Xorg come server di visualizzazione predefinito. Wayland sarà comunque disponibile come opzione e gli utenti saranno in grado di passare al server di visualizzazione di loro gradimento.
Ubuntu ha leggermente modificato l’interfaccia di Nautilus File Manager per renderlo esteticamente più piacevole. Il riquadro a sinistra è ora scuro e le icone sono posizionate separatamente nella colonna più a sinistra.

Leggi anche:  5 Clienti di Posta Elettronica alternativi da installare in Ubuntu 17.10 Artful Aadvark.

Cambiamenti nell’aspetto di Nautilus File Manager.

Ubuntu ha leggermente modificato l’interfaccia di Nautilus File Manager per renderlo esteticamente più piacevole.
Il riquadro a sinistra è ora scuro e le icone sono posizionate separatamente nella colonna più a sinistra.

Ubuntu raccoglierà dati sull’uso del sistema.

In passato Ubuntu è stato criticato per aver incluso l’app web Amazon e la ricerca online per impostazione predefinita in passato. Ma non ha scoraggiato Canonical dal prendere un’altra decisione controversa.
Ubuntu 18.04 raccoglierà alcuni dati di utilizzo del sistema a meno che tu non scelga di rinunciarvi.
Ecco il tipo di dati raccolti da Ubuntu 18.04:
Versione e sapore di Ubuntu che stai installando
Se hai la connettività di rete al momento dell’installazione
Statistiche hardware come CPU, RAM, GPU, ecc
Produttore del dispositivo
Il tuo paese
Tempo necessario per completare l’installazione
Se si sceglie il login automatico, l’installazione di codec di terze parti, il download degli aggiornamenti durante l’installazione
Layout del disco
Il servizio Ubuntu Popcon traccerà la popolarità di applicazioni e pacchetti
Rapporti sugli arresti anomali
Il risultato dei dati così raccolti sarà disponibile al pubblico per scopi analitici.

Nuovo programma di installazione per l’edizione di Ubuntu 18.04 Server.

Fino ad ora, Ubuntu ha utilizzato il programma di installazione basato su testo di Debian per le sue edizioni server. Tuttavia, l’edizione server di Ubuntu 18.04 utilizzerà il nuovo programma di installazione subquery.
Dustin Kirkland of Canonical ha presentato l’installer in un post sul blog.
Ubuntu 18.04 Subiquity installerSave

Supporto nativo per gli emoji a colori.

Ubuntu 18.04 fornirà il supporto nativo per gli emoji a colori per impostazione predefinita. Fino ad ora, solo gli emoji monocromatici sono supportati immediatamente su Ubuntu. Puoi fare qualche ritocco e ottenere emoticon a colori anche oggi, ma il supporto predefinito sarà sempre migliore.
Ubuntu userà gli stessi emoji open source che vengono utilizzati su Android. Significa che avremo l’emoji burger sbagliato in Ubuntu?

Leggi anche:  Come raggiungere una migliore velocità di avvio in Ubuntu 18.04 utilizzando le funzionalità di Systemd.
Il nuovo tema proposto non sarà più predefinito.

Non si sono verificati cambiamenti significativi nel tema Ambiance predefinito di Ubuntu per anni. Sembra più o meno lo stesso nelle ultime versioni di Ubuntu.

Ecco perché Canonical ha avviato un progetto collaborativo per sviluppare un nuovo set di temi per Ubuntu 18.04 con il contributo della community.
Inizialmente, il nuovo tema GTK e il set di icone avrebbero dovuto essere il default in Ubuntu 18.04. Poiché il tema e il set di icone non sono ancora ben testati, Canonical ha abbandonato l’idea. Questo nuovo tema della comunità sarà disponibile come opzione in Ubuntu 18.04 e diventerà il tema predefinito in Ubuntu 18.10.

Precedente Le derivate ufficiali di Ubuntu, note per la sua semplicità e per la grande disponibilità di software. Successivo Rekonq è un browser davvero molto ben strutturato, oltre ad essere molto leggero e veloce.

Lascia un commento