Get a site

Category Office

LeafPad è un editor di testo molto leggero basato su GTK+

LeafPad è un editor di testo basato su GTK+ molto leggero ben conosciuto dagli utenti dell’ambiente LXDE perché è il suo editor di base.

La grafica di LeafPad ricorda molto Notepad di Windows.

Per installarlo utilizzate Synaptic oppure digitate in un terminale:

sudo apt-get install leafpad

Finita l’installazione lo trovate nel menù delle applicazioni sotto la voce “Accessori”.

Purtroppo LeafPad non ha il riconoscimento dei vari linguaggi di programmazione, proprio come il Blocco Note di casa Microsoft.Purtroppo LeafPad non ha il riconoscimento dei vari linguaggi di programmazione, proprio come il Blocco Note di casa Microsoft.

leafpad in ubuntu 11.04 screenshot

Download:

Requisiti.

  • GTK+ >= 2.0.0
  • libgnomeprint & libgnomeprintui >= 2.2.0 (optional)

Packages.

Linux.

CONTINUA A LEGGERE

Medit editor di testo alternativo semplice e leggero.

Medit è un editor di testo semplice e leggero, alternativo ai più famosi Kate e Gedit. È un programma multipiattaforma scritto utilizzando le librerie GTK, quindi per Gnome, però funziona bene anche con gli altri ambienti grafici. Medit è particolarmente indicato per la programmazione e riconosce la sintassi di vari linguaggi tra i quali C, C++, Java, JavaScript, Pascal, PHP, Python, Ruby, HTML, LaTeX e altri ancora.CONTINUA A LEGGERE

Tutto il software per Xfce presente nei repository in Ubuntu 16.04 Xenial Xerus.

Xfce è un ambiente desktop per vari sistemi Unix-like (come GNU/Linux o FreeBSD) che richiede meno risorse dei più blasonati GNOME e KDE, risultando così un ottimo compromesso tra leggerezza e funzionalità.

Xfce è basato sul toolkit GTK+, ed è composto da numerose applicazioni:

alsa-base
ALSA driver configuration files

alsa-utils
Utilities for configuring and using ALSA

anacron
cron-like program that doesn’t go by time
also a virtual package provided by systemd-cron

xenial-xerus2

bc
GNU bc arbitrary precision calculator language

ca-certificates
Common CA certificates

dmz-cursor-theme
Style neutral, scalable cursor theme

doc-base
utilities to manage online documentation

fonts-dejavu-core
Vera font family derivate with additional characters

fonts-freefont-ttf
Freefont Serif, Sans and Mono Truetype ...

CONTINUA A LEGGERE

Alcuni servizi collegati a Firefox e Google.

Alcuni servizi collegati a Firefox e Google. Tra Google e Firefox è nata da qualche tempo una vera e propria collaborazione nel senso più professionale possibile della parola. Nonostante si diamo battaglia più di una volta (per esempio l'interesse di Google di sviluppare un browser internet independente della piattaforma Mozilla tradotto poi in Chrome).CONTINUA A LEGGERE

465 Fonts Gratuiti per Ubuntu.

Fonts Gratuiti per Ubuntu. Brian Kent è un prolifico disegnatore di font. A soli 32 anni ha accumulato una notevole collezione di font di tutti i tipi. Brian conferma che possono essere usati sia per uso privato che commerciale in modo assolutamente free, senza incorrere in nessun tipo di problema di copyright.CONTINUA A LEGGERE

Il meglio di Ubuntulandia: la top ten dei post più visti nel mese di Ottobre 2015.

gnuplot-on-terminalGuida a Gnuplot programma per il disegno di funzioni matematiche in 2D e 3D: Introduzione.

Gnuplot è un programma applicativo per il disegno di funzioni e di dati nello spazio a due e tre dimensioni.

Il suo funzionamento avviene per mezzo di istruzioni impartite attraverso una riga di comando e in questo senso il suo utilizzo può risultare un po’ strano all’utilizzatore occasionale.

Gnuplot è disponibile su molti sistemi operativi differenti e per quanto riguarda GNU/Linux, si utilizza l’interfaccia grafica X.

Per la precisione, si deve impegnare una finestra di terminale, attraverso la quale impartire i comandi.

CONTINUA A LEGGERE

2.- Sintesi storica del software libero.

gnu_tux-1600x1200

Il software libero è software pubblicato con una licenza che permette a chiunque di utilizzarlo e che ne inc...

CONTINUA A LEGGERE

Calibre il migliore strumento di gestione ebook open source di sempre.

Il caso di Calibre è un esempio paradigmatico di programma gratuito che svolge il proprio lavoro in maniera egregia, in molti casi addirittura migliore rispetto a tante controparti a pagamento. Ben pochi gestori di librerie virtuali, infatti, possono competere con la versatilità e semplicità di utilizzo che lo caratterizzano.

Calibre è nato da un’idea dell’allora studente Kovid Goyal che, nell’ottobre del 2006, ha deciso di decodificare il software di ereading Sony, in modo da poter gestire su Linux il proprio nuovo lettore PRS-500. Per raggiungere lo scopo Goyal ha lavorato alacremente riuscendo nell’impresa anche grazie al sostegno degli utenti dei forum MobileRead.

In seguito, il programma ha attraversato fasi evolutive di diversa natura con l’aggiunta di nuove funzionalità ...

CONTINUA A LEGGERE