Ubuntu e Debian, libertà e filosofia.

Ubuntu e Debian, libertà e filosofia.

Ubuntu e Debian sono strettamente correlate. Ubuntu è una derivata di Debian, una prestigiosa distribuzione apprezzata in molti ambiti per le sue qualità di sicurezza e stabilità.

Cos’è Debian.

Debian è “la roccia sulla quale è costruita Ubuntu”.

Debian è un progetto volontario di sviluppo di una distribuzione GNU/Linux. Nato più di venti anni fa, è cresciuto fino a coinvolgere oltre 1000 membri con lo status di sviluppatori ufficiali, più numerosi altri volontari e collaboratori. Il suo Archivio contiene più di 35.000 pacchetti, tra software e documentazione, esclusivamente composti da Software Libero.tux_ubuntu_vs_debian

Nota soprattutto per la sua estrema attenzione alla qualità e sicurezza della distribuzione, Debian ha conquistato nel tempo una reputazione di primo piano nel panorama del software libero ed è tra le distribuzioni Linux più apprezzarte e diffuse.

Proprio in virtù della grande cura riposta verso la stabilità del software, i rilasci di Debian non avvengono ad intervalli programmati, bensì “la release è pronta quando è pronta”, ovvero quando tutti i bug più gravi sono stati rimossi dai pacchetti che compongono l’Archivio. Tuttavia, il lavoro e l’impegno dei Debian Developer hanno permesso di produrre release con cadenza biennale pressoché fissa da circa una decina di anni a questa parte.

L’impegno di Debian nei confronti del Software Libero e totale e irrevocabile. Il Contratto Sociale stipulato con la comunità del Software Libero, sancisce i principi fondamentali che guidano lo sviluppo di Debian. Le Debian Free Software Guidelines sono state adottate da molti altri progetti (Ubuntu incluso) come parametro di riferimento per stabilire quando il software può essere considerato libero, e sono alla base della Open Source Definition.

Leggi anche:  Ubuntu è un'ideologia dell'Africa sub-Sahariana che significa lealtà sulle relazioni reciproche delle persone.

Ubuntu e Debian.

Ubuntu e Debian sono due sistemi distinti, ma strettamente connessi. Il progetto Ubuntu cerca di compendiare il progetto Debian nelle seguenti aree:

Software.

Ubuntu preleva la stragrande maggioranza dei pacchetti che compongono la distribuzione dall’Archivio di Debian. Una piccola porzione di questi pacchetti vengono modificati per costruire l’identità della distribuzione Ubuntu. In aggiunta a questo, Ubuntu preleva direttamente dai repository degli sviluppatori i loro software liberi e li aggiunge al proprio Archivio, allo scopo di fornire sempre le versioni migliori e più recenti del software.

Inoltre, Il Security Team di Ubuntu fornisce patch di sicurezza e collabora con il corrispondente team di Debian per risolvere problemi di vulnerabilità che affligono entrambe le distribuzioni.

Libertà e filosofia.

Debian e Ubuntu sono fondati sulla stessa filosofia del Software Libero. Entrambi i progetti sono impegnati nella costruzione di un Sistema Operativo composto da software libero.

La differenza tra i due progetti si riscontra nella distribuzione di alcuni software non rigorosamente aderenti alla definizione di Software Libero. Mentre Ubuntu distribuisce alcuni pacchetti di software non-libero (pochi e limitati, ad esempio alcuni font, o firmware e driver proprietari per alcuni hardware). Debian è composta esclusivamente da software al 100% rispondente alle Debian Free Software Guidelines.

Ciclo di sviluppo.

Ubuntu rilascia una nuova versione a cadenza regolare ogni sei mesi, e la supporta per i successivi 9 mesi con aggiornamenti quotidiani di sicurezza e patch per i bug critici. Ogni due anni viene invece prodotta una release definita “LTS”, ovvero “Long Term Support” il cui supporto dura invece 5 anni. Attualmente Ubuntu supporta le architetture amd64 e i386, più alcuni port (tra i quali quelli per ARM).

Leggi anche:  465 Fonts Gratuiti per Ubuntu.

Il ciclo di sviluppo di Debian è molto differente. L’archivio è suddiviso in tre parti. Tutti i pacchetti vengono inizialmente caricati in “unstable”, una porzione dell’archivio sempre aperta nella quale è altamente probabile trovare software con problemi anche gravi. Dopo una fase iniziale di test per assicurarsi che i pacchetti in unstable siano in buone condizioni, il software viene spostato in “testing”. All’incirca ogni due anni, testing viene “congelata” e preparata a diventare una nuova release. In questa fase i Debian Developer si dedicano a togliere di mezzo tutti i bug rimanenti in testing. Quando il numero di bug raggiunge lo zero, testing diventa “stable”, ovvero viene rilasciata una nuova versione. L’intero processo riguarda più di una dozzina di architetture.

La comunità.

Molti Ubuntu Developer sono anche Debian Developer. Quando gli sviluppatori di Ubuntu correggono errori che affliggono anche i pacchetti di Debian (cosa molto frequente, visto lo stretto legame tra i due progetti) essi inviano le correzioni agli sviluppatori di Debian, in modo che entrambe le distribuzioni possano beneficiarne.

Tuttavia, mentre in Ubuntu ogni sviluppatore può lavorare su tutti i pacchetti dell’Archivio, in Debian ogni pacchetto è mantenuto e seguito da un singolo sviluppatore o da un team ristretto. In questo modo, ogni maintainer (così si chiama il “proprietario” di un pacchetto) può acquisire una competenza competenza specifica su quel software.

Ubuntu e altre derivate Debian.

Ci sono molte altre distribuzioni che derivano da Debian o da Ubuntu. Alcune di queste sono diventati progetti molto noti e apprezzati. Sia Debian che Ubuntu sono impegnate nel mantenere buoni rapporti con tutte le derivate, in modo da favorire lo scambio di competenze e di conoscenza e migliorare il più possibile la qualità del software che compone il proprio Archivio.

Leggi anche:  Oltre 43 000 pacchetti di software libero in Debian.

ubuntuespiral1680x1050-kzkggaara_collection

Precedente Ubuntu MATE è un sistema operativo linux basato su Ubuntu e l'ambiente grafico MATE. Successivo Come gestire i repository in Ubuntu.

2 commenti su “Ubuntu e Debian, libertà e filosofia.

  1. Le prime due distribuzioni con cui l’utente si confronta sono sicuramente Ubuntu e Debian. Inizialmente l’utente può avere un po’ di confusione nel riconoscere le differenze tra le due distribuzioni, ma dopo questo post probabilmente la scelta sarà più semplice.

  2. Hugo Rep il said:

    Ubuntu è una distro GNU/Linux basata su Debian per il 70% (questa è la percentuale che ho trovato su diversi articoli) per cui contribuisce molto poco (almeno secondo me). Il bello di Ubuntu è che ne esistono diverse versioni ufficiali già pronte differenziate per i DE che supporta come Gnome, KDE, XFCE e LXDE. Per non parlare della versione server che non contiene l’ambiente grafico. Inoltre c’è Launchpad un sistema per chiunque di fare un proprio repo (oltre alle funzionalità alla sourceforge) per la propria applicazione o per altre.

Lascia un commento