Medit editor di testo alternativo semplice e leggero.

Medit è un editor di testo semplice e leggero, alternativo ai più famosi Kate e Gedit.

È un programma multipiattaforma scritto utilizzando le librerie GTK, quindi per Gnome, però funziona bene anche con gli altri ambienti grafici. Medit è particolarmente indicato per la programmazione e riconosce la sintassi di vari linguaggi tra i quali C, C++, Java, JavaScript, Pascal, PHP, Python, Ruby, HTML, LaTeX e altri ancora.

Offre un ambiente di lavoro semplice e leggero che comprende, tra le varie cose, un terminale ed una colonna espandibile per navigare velocemente nelle varie cartelle.

Medit si trova nei repository di Ubuntu, per installarlo utilizzate Synaptic oppure digitate in un terminale:

medit_screenshot

sudo apt-get install medit

Finita l’installazione lo trovate nel menù delle applicazioni sotto la voce “Accessori>Medit”.

 Originariamente realizzato come editor integrato nel software matematico di algebra discreta GGAP, medit è divenuto un editor di testo stand-alone particolarmente dedicato alla stesura di codici per lo sviluppo del software.

La gestione multidocumento e la capacità di evidenziare con colori differenti la sintassi delle linee di codice di un gran numero di linguaggi informatici sono alcune delle caratteristiche di spicco di questo piccolo grande editor di testo.

Nell’interfaccia ben progettata di medit i documenti di testo sono aperti all’interno di schede (tab). Ciò permette un gestione estremamente pratica e veloce dei documenti selezionabili cliccando sulle linguette delle schede oppure con i tasti “Alt+tasti direzione (sinistra e destra)”.

Nel margine destro dell’area di editing troviamo due pulsanti “File Selector” e “File List”; il primo permette di navigare tra le cartelle del disco per aprire il file di testo desiderato, mentre il secondo mostra l’elenco dei documenti attualmente aperti (doppio-clic per attivare la scheda corrispondente).

Leggi anche:  LeafPad è un editor di testo molto leggero basato su GTK+

Ultima versione stabile rilasciata: 1.2.0

Screenshots.

medit01

medit1medit2medit3medit4medit5

Se ti è piaciuto l’articolo , iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

rss-feed-ubuntu_linux-banner

Precedente SagCad è un front-end concepito soprattutto per i progetti architettonici. Successivo Guida ai comandi mount e umount.

Lascia un commento