Come lasciare che sia il computer a parlare ed a leggere in italiano (e altre lingue).

Sarebbe comodo, ogni tanto, chiudere gli occhi e lasciare che sia il computer a parlare ed a leggere quello che gli abbiamo chiesto, in modo comprensibile.

Ascoltando, si possono riposare gli occhi, si può fare qualcos’altro al PC o, meglio ancora, stando in piedi in altre attività lontane dal computer.

Le voci computerizzate non vinceranno premi per la loro espressività, ma sono perfettamente chiare e molto migliorate rispetto al passato, rese più naturali.

Gespeaker è un’interfaccia GTK+ libera per espeak.

Gespeaker-Running-in-Ubuntu

Gespeaker per far parlare al PC in italiano.

Il programma permette di ascoltare un testo in varie lingue con impostazioni per voce, intonazione, volume e velocità. Nel frattempo il testo letto può anche essere registrato in file WAV per ascoltarlo successivamente.

Il testo può essere letto con tante lingue disponibili.

Per ascoltare alcuni esempi di voci registrate vedere la pagina voci dimostrative.

Attivare il supporto vocale avanzato.

Dalla versione 0.6 Gespeaker supporta il sintetizzatore vocale MBROLA per una migliore esperienza vocale.

Consultare la pagina MBROLA per istruzioni su come attivare il supporto vocale avanzato MBROLA.

Scarica.

Gespeaker viene distribuito sotto forma di codice sorgente aperto disponibile su GitHub sotto licenza GNU GPL-2+ (GNU General Public License versione 2 o superiore).

Versioni nelle distribuzioni.

Alcune distribuzioni Linux come Ubuntu e Debian possono fornire Gespeaker nei loro repository ma si tratta quasi sempre di versioni arretrate. Di conseguenza il processo di rilascio di un software nei repository ufficiali delle distribuzioni è laborioso e richiede tanto tempo di aggiornamento.

Leggi anche:  Periferiche SCSI e backup: concetti di base ed il loro utilizzo (1a parte).

L’ultima versione disponibile è quella presente nella pagina rilasci su GitHub.

Pacchetti da scaricare.

Leggi anche: Come masterizzare un CD o DVD su Linux con Brasero: Opzioni.

Quelli qui riportati sono pacchetti per differenti distribuzioni. Quindi scegliere quello più idoneo alla distribuzione che si utilizza e fare riferimento alla pagina Installazione per informazioni sulla loro installazione.

Ultima versione stabile rilasciata: 0.8.6

 

Tipo di pacchetto
Nome del pacchetto
Dimensione
MD5
Scarica

Codice sorgente
gespeaker-0.8.6.tar.gz
149 kB
DCCFED9A29393692E3FAB334541BC996

Debian e Ubuntu
gespeaker_0.8.6-1_all.deb
123 kB
429787EC6621F6836B5287583F5E6029

Arch Linux
gespeaker-0.8.6-1-any.pkg.tar.xz
124 kB
4B18FBD1178B151AE18D4FFA42893354

Arch Linux AUR
gespeaker-git


gespeaker

Installazione su Debian, Ubuntu e derivate.

E’ possibile scaricare il pacchetto deb dalla pagina Scarica e installarlo utilizzando:

cd “~/cartella con il file scaricato” sudo dpkg -i “nome del file.deb”

Installazione dal codice sorgente.

Se non fosse disponibile il pacchetto preassemblato per la propria distribuzione è possibile utilizzare il pacchetto col codice sorgente per installare Gespeaker utilizzando:

cd “~/cartella con il file scaricato”
mkdir build
tar xzf “nome del file.pkg.tar.gz” -C build
cd build/gespeaker-*
python2 setup.py build
sudo python2 setup.py install
sudo gtk-update-icon-cache -q /usr/share/icons/hicolor/

e poi ancora:

sudo xdg-icon-resource forceupdate
sudo xdg-desktop-menu forceupdate
cd ..

Come lasciare che sia il computer a parlare ed a leggere in italiano (e altre lingue). Condividi il Tweet

Al termine dell’installazione, se non sono stati riportati errori sarà possibile eliminare la cartella build da root oppure tramite sudo rm -rf “build” e il file sorgente scaricato.

Attenzione.

Dopo aver eseguito la procedura di installazione manuale da codice sorgente non sarà possibile disinstallare automaticamente il software. Quindi sarà necessario eliminare manualmente tutti i files installati che sono indicati durante l’ultimo passaggio del processo di installazione.

ALTRI ARTICOLI SU ARGOMENTI SIMILI

Leggi anche:  LeafPad è un editor di testo molto leggero basato su GTK+
Precedente Rilasciata ufficialmente Ubuntu Zesty Zapus assieme a tutte le derivate. Successivo Elenco completo dei rilasci: da Ubuntu 4.10 Warty Warthog alla neonata Ubuntu 17.04 Zesty Zapus

Lascia un commento