Get a site

Category Sistema

Brasero, una semplice ed eccellente applicazione di masterizzazione CD/DVD per GNOME: Opzioni.

Brasero è un ottimo programma di masterizzazione disco per sistemi simil-Unix, che funge da front-end grafico (usando GTK +) per cdrtools, growisofs, e (opzionalmente) libburn.

Molto spartano nella sua interfaccia fa egregiamente il suo dovere.

Brasero è l’applicazione di default in Ubuntu (già da Ubuntu 9.04 Hardy Heron) e Xubuntu nonché nel desktop GNOME.
Concesso in licenza sotto i termini della GNU General Public License, Brasero è software libero.

Brasero è stato sviluppato da Philippe Rouquier & Luis Medinas.

brasero-icon

Seconda ed ultima parte di questa guida estratta dalla biblioteca Gnome.

Per creare un progetto video, procedere come segue:
1. Inserire un CD-R/W o un DVD-R/W vuoto nel proprio masterizzatore.
2...

CONTINUA A LEGGERE

Guida ai comandi mount e umount.

Nei sistemi Unix e derivati, per poter accedere ad un’unità periferica di memorizzazione, occorre che il filesystem di questa sia montato in quello globale.

Contrariamente al DOS non si può indicare una directory o un file di un certo dispositivo (in DOS si digitava “A:” per accedere al floppy disk).

Il montaggio è l’operazione con cui il filesystem di una qualunque unità di memorizzazione viene “innestato” in una directory del filesystem già attivo (per accedere al floppy disk bisogna fare ad esempio “cd /mnt/floppy”).

La directory che le maggior parte delle distribuzioni usano per montare temporaneamente le unità esterne è “/mnt”.

Facciamo un esempio:

Mount-USB-Pendrive-Ubuntu
Con il seguente comando
–> mount -t ext2 /dev/fd0 /mnt/floppy
monto il dischetto (il cui device si chiama “/dev/fd0”) con filesyst...

CONTINUA A LEGGERE

Ubuntu VM Builder può essere usato anche per creare macchine virtuali personalizzate.

Ubuntu VM Builder può essere usato anche per creare macchine virtuali personalizzate.

Inizialmente sviluppato per creare la variante JeOS di Ubuntu Server Edition, ubuntu-vm-builder può essere usato per creare macchine virtuali personalizzate.

L’applicazione ubuntu-vm-builder fornisce un metodo per creare velocemente un ambiente di prova pulito, un metodo per automatizzare il processo di installazione della macchina virtuale e, per gli sviluppatori software, la possibilità di integrare la creazione di una macchina virtuale all’interno del processo di generazione di un’applicazione. Se viene usato un mirror locale, il processo di creazione della macchina virtuale può richiedere meno di due minuti dall’inizio alla fine.

Per creare una macchina virtuale personalizzata, digitare:

<i>...

CONTINUA A LEGGERE

Xenial Xerus l’elegante e piccolo scoiattolo di Ubuntu.

Abbiamo già scoperto che Ubuntu 15.10 di fatto non porta notevoli cambiamenti rispetto al passato, ma la stessa cosa non la si potrà dire della futura release 16.04, attesa per il mese di Aprile 2016. Non fosse altro perché ci ritroveremo, dopo due anni esatti, di fronte ad una nuova versione LTS, ovvero con supporto a lungo termine.

E il nome? Continuando a scorrere l’alfabeto, dopo Utopic Unicorn, Vivid Vervet e Wily Werewolf è il turno della X: il “destino” ha quasi voluto giocare, facendo coincidere la lettera X proprio con una release LTS e tra l’altro l’ultima della generazione Unity 7: a partire da Ubuntu 16.10, infatti, Unity 8 potrebbe fare il suo debutto segnando un punto di non ritorno col passato.

Ma, in definitiva, qual è il nome pensato per Ubuntu 16.04 LTS? Xe...

CONTINUA A LEGGERE

DOSEMU, L’emulatore DOS per Linux.

L'idea del DosEmu nasce dalla mente di Matthias Lautner, programmatore Linux, che nel Settembre 1992 rilascia la prima versione beta, la 0.1. Da allora è passata molta acqua sotto i ponti, tanto che adesso il responsabile non è più Lautner, ma James MacLean ([email protected]), dopo che lo stesso Lautner aveva lasciato, a sua volta, il posto a Robert Sanders. Anche il DosEmu stesso ha fatto passi da gigante nelle 19 release fino ad ora uscite, tanto che è persino utilizzabile il compilatore C++ 3.0 della borland o giocare a giochi Dos del calibro di Warcraft, DESCENT e persino il gioco per eccellenza: DOOM (con seguito incluso).CONTINUA A LEGGERE

The Caldera Network Desktop (CND) una metafora verso l’ambiente di rete.

Le funzionalità necessarie per il collegamento in rete e ad Internet, nonché per la condivisione e lo scambio di file e posta elettronica sono fornite “di serie” con tutte le distribuzioni del sistema operativo Linux, tuttavia ciò di cui ha realmente bisogno l’utente non è tanto avere queste funzionalità, quanto che esse siano anche ben integrate e facilmente usufruibili.

Per venire incontro a queste esigenze, Caldera, una ditta molto vicina a Novell, ha prodotto un software, il “Caldera Network Desktop” (CND), che si propone come una metafora verso l’ambiente di rete (sia LAN che WAN), allo stesso modo in cui a suo tempo Windows si era presentato come una metafora verso gli strumenti comunemente usati in un ufficio.

Inizialmente il software sarebbe dovuto funzionare in ambiente Windo...

CONTINUA A LEGGERE

Device drivers modulari.

Questo articolo e i seguenti sono la traduzione di quelli che sono apparsi sul Linux Journal. Chi di voi riceve la rivista non troverà niente di nuovo rispetto a quello che ha già letto. Perdonate l’abuso di termini inglesi: in questo argomento ci sono molte parole che non si prestano alla traduzione, e rendono meglio in forma originale.

I moduli sono una funzionalità importante offerta dal kernel di Linux. Anche se la maggior parte degli utenti li vedono solo come un modo di liberare un po’ di memoria, per esempio caricando il driver del dischetto solo quando questo viene usato, secondo me il maggior vantaggio nell’uso dei moduli sta nella possibilità di aggiungere il supporto per nuove periferiche senza dover modificare il sorgente ufficiale...

CONTINUA A LEGGERE

Usbuntu Live Creator magnifica utiliy per installare Ubuntu su una USB flash drive.

Ubuntu Live USB creator è uno strumento ufficiale per creare Live USBs di Ubuntu Linux da un’immagine ISO.

Caratteristiche.

* Opzionale persistenza (tutte le modifiche apportate al sistema sono salvati, a differenza di un Live CD)
* Indicatore di progresso.
* Non formatta il dispositivo.

uSbuntu Live Creator è un piccolo software molto leggero ed naturalmente free, che vi permetterà senza essere dei maghi del computer e senza avere troppe conoscenze tecniche di creare in maniera semplice una USB key con dentro Ubuntu 8.10.

uSbuntu Live Creator vi permetterà di saltare tutto il processo difficile dell’installazione di Ubuntu su USB e mette perfino a disposizione una funzione fantastica di vitualizzazione automatica, permette di lanciare Ubuntu su Windows senza configurare niente e senza ...

CONTINUA A LEGGERE

465 Fonts Gratuiti per Ubuntu.

Fonts Gratuiti per Ubuntu. Brian Kent è un prolifico disegnatore di font. A soli 32 anni ha accumulato una notevole collezione di font di tutti i tipi. Brian conferma che possono essere usati sia per uso privato che commerciale in modo assolutamente free, senza incorrere in nessun tipo di problema di copyright.CONTINUA A LEGGERE

I bootloader in Linux.

Il bootloader è un piccolo programma utilizzato, come suggerisce il nome stesso, per il boot del sistema. Spesso si commette l'errore di identificare il bootloader con il programma che lo fornisce: prendendo come esempio il loader più utilizzato, LiLO (Linux LOader), si dice che questo sia il bootloader anche se in realtà non è propriamente così: LiLO (il programma) fornisce il bootloader.CONTINUA A LEGGERE