30 Editori di Testo per Ubuntu con schede complete e istruzioni per il download.

30 Editori di Testo per Ubuntu con scheda completa e istruzioni per il download. Dagli ormai conosciuti e super collaudati AbiWord, LibreOfficeOpenOffice ad altri di meno risonanza pubblica ma non per questo meno interessanti come Scribes, Kwrite, Nedit e Vim.

In seguito in ordine alfabetico da AbiWord, utile per scrivere qualunque genere di documento a Lyx un vero e proprio document processor. In quanto permette di concentrarsi sulla struttura del testo invece che sul suo layout.

30 Editori di Testo per Ubuntu.

L’editor di testo è il programma indispensabile per creare e modificare testi privi di formattazione con i Computer portatili o fissi. Tutti i sistemi operativi dispongono del proprio editor di testo preinstallato nel sistema operativo. Il Blocco Note per Windows, Gedit su Linux e TextEdit in OSX dei Mac.

In seguito, per necessità o semplice gusto personale, si sceglie di installare un editor di testo alternativo, dotato di funzionalità aggiuntive rispetto a quello preinstallato.

30 Editori di Testo per Ubuntu con scheda completa e istruzioni per il download.

Tuttavia senza tralasciare altri meno noti ma non meno efficaci come Ada, che comunque, è un linguaggio che non necessita di editor super-attrezzati.

Oppure Jed, editor di testo progettato con in mente i programmatori ed E3, semplice e potente editor di testo per Linux.

AbiWord è un editor di testo completamente gratuito, molto completo e decisamente veloce.

Tuttavia AbiWord può essere compilato come applicazione nativa su un’ampia gamma di computer e sistemi operativi.

Leggi anche:  LeafPad è un editor di testo molto leggero basato su GTK+
AbiWord è un editor di testo completamente gratuito, molto completo e decisamente veloce.

Utile per scrivere qualunque genere di documento. Il programma mette a disposizione una serie di plug-in che possono essere sfruttati per attivare funzionalità aggiuntive.

I plug-in attualmente disponibili, ad esempio, consentono di abilitare strumenti per la correzione delle immagini, funzionalità di scripting, traduzioni tramite il servizio “Babelfish”.

La gradevole interfaccia utente ne rende semplice e piacevole l’utilizzo. Una valida alternativa gratuita (open source) alle suite commerciali ed al più famoso OpenOffice. Il file d’installazione di AbiWord pesa poco più di 5 MB!

AbiWord, inoltre, è open source.

Ada mode è un editor per GNU Emacs e XEmacs. 

Ada mode è un editor per GNU Emacs e XEmacs.

L’editor per eccellenza per la programmazione in Ada si chiama gnat-gps. Permette una programmazione agevole, supporta tutte le caratteristiche desiderate. Ma soprattutto consente di richiamare il compilatore direttamente dal menu.

In alternativa, sono validissimi anche Emacs e VIM. Nel primo caso il pacchetto ada-mode che contiene le istruzioni di evidenziazione della sintassi. Tuttavia non sono generamente presenti come default. Ma il file deve essere scaricato e installato a parte. Di conseguenza nel secondo caso la sintassi evidenziata è presente ma nelle ultime versioni di VIM, a causa di un baco, l’apertura di un file genera messaggi di errore. Per ovviare a questo problema è sufficiente installare una patch nell’attesa che venga rilasciata la versione senza errori di VIM.

Ada, comunque, è un linguaggio che non necessita di editor super-attrezzati, al contrario è sufficiente avere un buon evidenziatore di sintassi che supporti il linguaggio e l’indentazione del codice.

Aee un editor facile che non richiede istruzioni per l’uso.

Editor di testo minimalista per Linux

AEE è destinato ad essere un editor facile da usare screen-based che non richiede istruzioni per l’uso.
La sua interfaccia è evidenziata da semplici menu a comparsa, che rende semplice per gli utenti i compiti da svolgere senza ricordare comandi.

Alpine-pico semplice editor di testo open source per Alpine basato sull’omonimo client email.

Alpine-pico semplice editor di testo open source per Alpine basato sull’omonimo client email.

Alpine “Pico” è un editor di testo semplice ma potente. In origine era il compositore di Alpine, l’editor utilizzato dal client di posta elettronica omonimo per la scrittura di messaggi di posta elettronica.

Ha guadagnato popolarità in quanto il suo utilizzo iniziale in quel contesto ed è ora usato come editor stand-alone da molti utenti.

E ‘simile ma meno potente di GNU Nano.

Emacs è un editor di testo libero estremamente versatile molto popolare fra i programmatori.

Emacs è un editor di testo libero estremamente versatile molto popolare fra i programmatori.

Anche Emacs è un editor di testo libero estremamente versatile molto popolare fra i programmatori. È stato sviluppato originariamente da Richard Stallman a partire dal settembre 1984[1], come insieme di Editor MACroS per l’editor TECO.

Dalla sua incarnazione originale, Emacs è stato reimplementato svariate volte. Nonostante questo, le versioni più popolari sono due: GNU Emacs (sempre scritto da Stallman) e il suo parente stretto XEmacs. La parola in minuscolo emacs può essere usata per identificare quella classe di editor dal funzionamento simile all’Emacs originale. La parola Emacs (con la maiuscola) è spesso usata come sinonimo di GNU Emacs.

30 Editori di Testo per Ubuntu con scheda completa e istruzioni per il download. Condividi il Tweet

Jed editor di testo progettato con in mente i programmatori.

Jed editor di testo progettato con in mente i programmatori.

Xjed è un editor di testo progettato con in mente i programmatori.

Come si intuisce dal nome, si tratta della versione X11 dell’editor Jed che offre numerose modalità di programmazione con evidenziazione della sintassi per molti linguaggi.

Xjed supporta le espressioni regolari, la ricerca incrementale, trova/sostituisci in più file, e molto, molto di più.

Ma l’editor xjed è giusto per voi?

Se siete un programmatore, l’applicazione è vostra.

L’installazione è semplice, perché xjed si trova nei repository delle varie distribuzioni, perciò occorrerà affidarsi al gestore di pacchetti della vostra distro.

 LyX software libero con interfaccia grafica per elaborare testi.

LyX è un software libero con interfaccia grafica per elaborare testi.

Alo stesso modo LyX è un software libero con interfaccia grafica per elaborare testi. Viene descritto dagli sviluppatori non come un word processor ma come un document processor in quanto permette di concentrarsi sulla struttura del testo invece che sul suo layout.

La fase di stampa viene gestita producendo codice LATEX, con il quale è possibile una stampa di qualità elevata. Nel frattempo gli sviluppatori ci tengono a sottolineare che si tratta di un editore WYSIWYM e non WYSIWYG.

È particolarmente adatto all’elaborazione di testi scientifici, ma recentemente si sta diffondendo in ambito umanistico e in generale accademico. Anche grazie anche alla possibilità di gestire databasebibliografici (attraverso BibTeX), ed è spesso usato per la scrittura di romanzi, specialmente eBook.

Leafpad editor di testo ultraleggero e veloce.

Leafpad editor di testo ultraleggero e veloce.

Soprattutto LeafPad è un editor di testo basato su GTK+ molto leggero ben conosciuto dagli utenti dell’ambiente LXDE perché è il suo editor di base.

La grafica di LeafPad ricorda molto Notepad di Windows.

Per installarlo utilizzate Synaptic oppure digitate in un terminale:

sudo apt-get install leafpad

Finita l’installazione lo trovate nel menù delle applicazioni sotto la voce “Accessori”.

Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina

Ledit, line editor per essere utilizzato con comandi interattivi.

Ledit, line editor per essere utilizzato con comandi interattivi.

Allo steeso modo Ledit è un editor di linea, che consente di utilizzare i comandi di controllo come in emacs o in bash, tcsh, per essere utilizzato con comandi interattivi.

È scritto in Ocaml e Camlp4 e utilizza la libreria unix.cma.

Geany è un piccolo e leggero ambiente di sviluppo integrato.

Geany è un piccolo e leggero ambiente di sviluppo integrato.

E’ stato sviluppato per fornire un piccolo e veloce IDE, che ha solo poche dipendenze da altri pacchetti.

Un altro obiettivo era quello di essere il più indipendente possibile da uno speciale ambiente desktop come KDE o GNOME – Geany richiede solo le librerie di runtime GTK2.

E’ un software libero rilasciato sotto i termini della GNU GPL versione 2 o successiva.

30 Editori di Testo per Ubuntu con scheda completa e istruzioni per il download. Condividi il Tweet

Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti al feed cliccando sull’immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

rss-feed-ubuntu_linux-banner

Precedente Il meglio di Ubuntulandia nel 2017, tra guide complete e nuove versioni targate Canonical. Successivo Post più popolari del 2017 su Ubuntulandia: spiccano le guide sulle nuove versioni di Ubuntu.

Lascia un commento